Ti trovi qui:
Martedì 19 Aprile 2011 16:51

Pasqua a Matera: Giovanna Marini con la Scuola di Musica Popolare del Testaccio di Roma e i Cantori Materani

Scritto da  Ufficio Stampa
Valuta questo articolo
(0 Voti)

La cantante Giovanna Marini, gli allievi ed i docenti della scuola popolare di musica Il testaccio di Roma, incontreranno il coro dei Cantori Materani diretti da Alessandra Barbaro per uno scambio culturale e musicale.

In questi giorni, infatti, Giovanna Marini e la scuola del Testaccio, accompagnati da Antonio Calbi, dirigente dell'Ufficio spettacolo del Comune di Milano, sono in Basilicata per raccogliere testimonianze orali della tradizione musicale lucana che saranno poi conservate nel museo etnomusicologico che la cantante sta realizzando.

"I canti raccolti – afferma Giovanna Marini - vengono studiati e immagazzinati a lungo nelle memorie tanto da costituire un repertorio comune raro per il valore umano e musicale che contiene e raro anche perché non tutti hanno la fortuna di conoscerlo, oltre ad essere raro anche perché ci lega tutti noi che viviamo questi momenti in una forma di amicizia fatta di pezzi di vita straordinari vissuti insieme. Siamo sempre molto grati a chi ci aiuta a scoprire questo mondo così profondamente nostro e allo stesso tempo così lontano da noi e ci permette di farlo ospitandoci nei propri paesi con una generosità e sensibilità commoventi. E' nata così una rete sovrapposta, nella nostra mente, alla carta geografica italiana: è la nostra Italia, delle nostre ricerche, e scopriamo ancora un Paese amato e bellissimo".

Il gruppo di circa 50 musicisti risiederà, fino a Pasqua, in un albergo a Accettura. In questo periodo di tempo andrà a San Mauro Forte, Montescaglioso e Ferrandina per poi arrivare a Matera sabato pomeriggio. In questa circostanza Giovanna Marini, su richiesta di Calbi, canterà una delle sue ballate d'impegno raccolte per le regione italiane, nell'anno del centocinquantesimo dell'Unità della Nazione, davanti al lungo dipinto di Carlo Levi, Italia 1961.

"Fu nei miei anni romani – afferma Calbi - che cominciai a pensare a un viaggio di Giovanna Marini in Basilicata. Ogni Pasqua, da antropologa viandante, Giovanna e i suoi allievi-studiosi realizzano un viaggio di studio e di scoperte nella geografia della penisola, alla ricerca dei canti perduti, quasi sempre legati a riti speciali. Ho insistito talmente tanto che credo di aver convinto Giovanna anche un po' per sfinimento. Volevo che tornasse in Lucania, dopo il suo viaggio alla fine degli anni Sessanta, dal quale trasse una canzone celebre che cita pure l'inossidabile Ministro Colombo. Oggi finalmente quel desiderio si avvera".

Giovanna Marini
con la Scuola di Musica Popolare del Testaccio Roma Incontra I Cantori Materani - Diretti da Alessandra Barbaro

Sabato, 23 aprile 2011, ore 17.00
Piazzetta Pascoli (in caso di pioggia, sala Levi – Palazzo Lanfranchi)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information