Ti trovi qui:
Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Ha portato gli auguri della città di Matera e, in cambio, ha ricevuto in dono un carro in legno trainato dal bue tipicamente materano, realizzato interamente a mano.

Così il sindaco Raffaello de Ruggieri ha festeggiato i 100 anni di Michele Pizzilli, recandosi nell’abitazione dell’uomo dove i familiari hanno celebrato la bellissima giornata.

Figli e nipoti hanno trascorso la particolare occasione circondando con il loro affetto il congiunto.

Uomo che ha fatto dell’impegno nel lavoro, il suo principale valore, Michele Pizzilli vive oggi le sue grandi passioni, la lavorazione del legno e le lunghe passeggiate.

Molto attento all’alimentazione e allo stile di vita, ha incontrato il sindaco che gli ha consegnato una targa ricordo e con il quale si è soffermato a chiacchierare.

“E’ un esempio di vita e di longevità – ha commentato il sindaco de Ruggieri – per tutta la città e per le giovani generazioni”.

“L’iniziativa della Consulta comunale giovanile rientra in un contesto più ampio di collaborazione con l’amministrazione comunale e di partecipazione attiva da parte dei componenti dell’organismo”. Così il presidente Angelo Angelastri commenta l’operazione di pulizia del Parco del Castello successiva al concerto di qualche giorno fa.

“Avevamo saputo che il Parco era stato chiuso alle visite turistiche e abbiamo ritenuto che fosse dovere dei cittadini contribuire a restituire uno spazio di grande prestigio come il Parco del Castello alla fruizione pubblica. La nostra attività conferma anche quella del Comune che è impegnato nell’individuazione dei responsabili dei danni”.

Domenica, dalle 16 alle 18,30 nell’area hanno lavorato 13 persone tra cui anche alcuni cittadini e i consiglieri comunali Daniele Fragasso e Gaspare L’Episcopia, esterni all’organismo che hanno accolto l’appello della Consulta comunale giovanile.

“Il successo dell’iniziativa – conclude il Presidente Angelastri – ci motiva a proseguire su questa strada, tanto è vero che sostteremo l’iniziativa ‘Ambientamoci’ promossa dall’associazione Novaurora.

L’attività della Consulta si può consultare sulla pagina Facebook “Consulta comunale giovanile”.

Lunedì 27 Giugno 2016 10:08

Presentate le misure per il 2 luglio

Presentate oggi dall’assessore Valeriano Delicio le misure che riguarderanno la mobilità  e i trasporti il prossimo 2 luglio. All’incontro erano presenti il sindaco Raffaello de Ruggieri, il maggiore della Polizia locale Paolo Milillo, il consigliere Maria Teresa vena, delegata del sindaco all’interno del Comitato Maria Santissima della Bruna e Enzo Magistà della società di trasporti Miccolis.

Nel corso dell’incontro l’assessore Delicio ha sottolineato la necessità di mutuare, per molti veri, ciò che è accaduto in ocacsione del Capodanno pur in presenza di una utenza differente che affollerà le aree del centro storico a cominciare dalle prime ore del giorno, in occasione della processione dei Pastori.

La zona Granulari, nell’area Paip 2, verrà utilizzata ancora una volta come area di scambio dove le auto potranno parcheggiare, utilizzando i bus navetta che raggiungeranno gratuitamente e per tutto il giorno (fin dopo la fine dei fuochi pirotecnici) il centro storico.

Un invito ai materani a non utilizzare l’auto è stato lanciato non solo dall’assessore, ma anche dal responsabile della società Miccolis che ha sottolineato quanto la mancanza di trafffico automoblistico contribuisca ad accelerare le corse dei mezzi speciali che saranno in servizio.

Per tutto il giorno anche i varchi previsti nei Sassi verranno chiusi per evitare la cattiva abitudine di parcheggiare al mattino presto negli antichi rioni, lasciando le auto fino a notte fonda, contribuendo al congestionamento dell’area.

Appositi link sul sito del Comune (www.comune.mt.it) consentiranno di verificare in tempo reale la disponibilità e l’ubicazione dei parcheggi, dei bagni pubblici e i percorsi dei trasporti pubblici.

Nel corso dell’incontro Giuseppe Casino e Eustachio Cuscianna, dell’associazione Novaurora, hanno illustrato l’iniziativa di sensibilizzazione che si svolgerà in concomitanza con questa giornata di festa.

L’iniziativa “Ambientamoci” è stata realizzata in collaborazione con Matera Inside & Schegge di Sassi. Il 2 luglio, infatti, il Parco Papa Giovanni Paolo II, il Parco del Castello e Piazza S. Pietro Caveoso, dall’alba e per tutto il giorno, conteranno sulla presenza di ragazzi che si occuperanno del corretto smaltimento dei rifiuti delle attività commerciali.

Lunedì 27 Giugno 2016 10:07

Consiglio comunale del 27 giugno

Si è tenuta  nella sala consiliare della Provincia la seduta del consiglio comunale in seconda convocazione.

Il punto 1 all’ordine del giorno: (Art. 39, n. 3, della Legge Regionale 4 marzo 2016, n. 5. Individuazione degli immobili esclusi dalle disposizioni del presente articolo) ha registrato la presentazione di un emendamento firmato da alcuni consiglieri di maggioranza che riporta: “In riferimento alla legge regionale n.5 del 4 marzo 2016 all’articolo 39, che individua gli immobili per i quali il mutamento di destinazione d’uso turistico alberghiero non è consentito, si chiede di inserire in tale elenco e nella relativa planimetria allegata, l’edificio di piazza S. Francesco, sede della Bper di Matera, partecipe del valore storico testimoniale posto alla base della valutazione operata nella proposta”.

L’emendamento è stato approvato con 19 SI.

La delibera del punto 1(Art. 39, n. 3, della Legge Regionale 4 marzo 2016, n. 5. Individuazione degli immobili esclusi dalle disposizioni del presente articolo) è stata approvata sempre con 19 SI. La minoranza ha lasciato l’aula insieme al capogruppo del Movimento 5 Stelle e ai consiglieri Angelo Cotugno e Carlo Antezza.



Il punto 2 all’ordine del giorno (Mozione di indirizzo a firma di diversi consiglieri avente per oggetto: Avviato l’iter amministrativo per un nuovo impianto per lo stoccaggio o trattamento di rifiuti urbani in località La Martella) è stato approvato con 22 SI. La minoranza ha lasciato l’aula.



Il punto 3 all’ordine del giorno (Adesione all’Ente di Governo per i rifiuti e le Risorse Idriche della Basilicata (E.G.R.I.B.) è stato approvato con 25 SI e il voto contrario del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Antonio Materdomini.



Il punto 4 all’ordine del giorno (Costituzione Osservatorio Ambientale del Comune di Matera) ha registrato la presentazione di un emendamento da parte dei consiglieri di centrosinistra e del Movimento 5 Stelle che riporta: “L’organismo consultivo deve essere costituito da associazioni riconosciute solo a livello nazionale secondo i criteri di legge. Limitare la partecipazione dei componenti istituzionali del Comune di Matera ai seguenti soggetti:1: Assessore pro-tempore, 2: Due consiglieri di maggioranza; 3: due consiglieri di minoranza.

L’emendamento è stato respinto con 14 NO e 11 SI

La delibera del punto 4: (Costituzione Osservatorio Ambientale del Comune di Matera): ha registrato 18 SI. La minoranza ha lasciato l’aula.



Il punto 5 all’ordine del giorno: (Peep di Via Gravina. Lotto B2. Cooperativa Edilizia “Orchidea Rossa”. Cessione volontaria di servitù a favore del Comune) è stato approvato con 19 SI e 3 ASTENUTI.



Il punto 6 all’ordine del giorno: (Compensazione aree Peep di Serra Rifusa tra Comune di Matera e Cooperativa edilizia "Venezia") è stato approvato all’unanimità



Il punto 7 all’ordine del giorno (Regolamento per l’istituzione del garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Matera) è stato approvato all’unanimità.

Nel corso della seduta ampio è stato il dibattito che ha coinvolto consiglieri di maggioranza e opposizione.

Sono stati aggiudicati alla ditta Francesco Di Lena di Ferrandina i lavori di completamento del Convento di Santa Lucia e Agata. Valore complessivo dell’intervento 305.954 mila euro che si concluderà in 180 giorni.

“L’intervento previsto ripristinerà chiesa e convento attraverso attività conservative e di restauro – sostiene l’assessore alle Opere pubbliche Antonella Prete – che partiranno dal consolidamento e dal ripristino della volta e del portale di accesso alla Corte e comprendono il rifacimento della copertura che sovrasta i locali utilizzati alla celebrazione dei matrimoni; verrà svolta poi un’opera di sistemazione delle aree esterne con ripristino delle pavimentazioni e la bonifica dell’area.

Con questa assegnazione siamo alle fasi finali del programma che ci piace definire ‘Cantiere-Matera’ e che supera i 20 milioni di euro. La città, dunque trasformerà il suo volto senza, però, trascurare le sue origini millenarie, stimolando nuova occupazione e generando un percorso virtuoso legato all’indotto del settore delle Opere pubbliche. Il lavoro svolto dagli uffici, coordinati dal dirigente ing. Sante Lomurno – prosegue l’assessore – ha consentito di unire le esigenze di cambiamento della città al rispetto della sua identità storico-culturale”. I lavori appena appaltati vanno ad integrazione dell’intervento di completamento , già aggiudicato alla ditta Edilizia F.lli Sacco di Matera, con fondi Piot e in corso di esecuzione per un ammontare di 225 mila euro. L’intervento si concluderà in 180 giorni.



“La particolarità di questa iniziativa conferma il valore del’istituzione dei comitati di quartiere che possono essere strumento di stimolo per l’amministrazione comunale in vista di un futuro reinserimento di questo organismo nell’ambito dei meccanismi di partecipazione pubblica”. Così l’assessore ai Borghi, Francesca Cangelli  ha salutato l’avvio della Passeggiata nel borgo fiorito, l’iniziativa promosso dall’Aide e dall’associazione Donne 2019 in collaborazione con il Comune e l’Università di Basilicata e che si è volta a La Martella.

L’iniziativa ha visto una ampia partecipazione dei cittadini che hanno accolto l’invito rivolto dalle associazioni e motivato al coinvolgimenti dei residenti dei borghi.

Venerdì 24 Giugno 2016 09:01

Infrastrutture. Intervento del sindaco

“C’è un vociare incompiuto nella città, fatto di illazioni e contumelie”.

Così il sindaco Raffaello de Ruggieri interviene sulle polemiche degli ultimi giorni, aggiungendo: “E’ uno storico rituale quello di denunciare, senza proposte, presunte inerzie del governo cittadino.

Non siamo abituati a sventolare vessilli, ma a comunicare con i fatti.

Mentre ci riserviamo di incontrare in un pubblico incontro la comunità materana per documentare, e non comunicare, progetti operativi attivati in questo duro anno di lavoro, vanno registrate due notizie straordinarie: il rilancio della ultimazione della tratta ferroviario Matera-Ferrandina e il finanziamento da parte dell’Anas, per 4,3 milioni di euro, del progetto tecnico economico del collegamento viario Ferrandina-Matera-Gioia del Colle.

E’ il risultato – prosegue il sindaco – di una forte e autorevole pressione della città verso il Governo nazionale che ha portato, dopo circa 30 anni di silenzio, alla attenzione statale la situazione inaccettabile e scandalosa dell’isolamento di Matera.

E’ indubbio che tale pressione è stata rafforzata dalla fecondità di rapporti con i parlamentari lucani e con il Presidente della giunta regionale, ma rimane il dato obiettivo che la spinta d’urto è partita caparbiamente e autorevolmente dal Comune di Matera.

Se è vero che per la Ferrovia occorrerà una ulteriore verifica tecnica, per il collegamento stradale Basentana-autostrada A14 siamo di fronte ad una decisa progettazione, comprensiva dello studio di impatto ambientale, dell’indagine di archeologia preventiva e alla realizzazione del Piano di utilizzo delle terre e rocce da scavo.

Tale progettazione – conclude il sindaco – dovrà essere redatta in 180 giorni e consentirà di rielaborare il progetto preliminare trasmesso dall’Anas nel mese di marzo al Comune di Matera, che ha offerto le necessarie e obbligate valutazioni.

Questi sono fatti concreti che esprimono il ruolo autorevole raggiunto dalla città e che non possono essere oscurati dal denunciato vociare incomposto, strumentale e improduttivo”.



Scadono il 30 giugno le domande per partecipare al nuovo bando per volontari di Servizio Civile Nazionale dell’Unitalsi, riservato a ragazzi di età compresa fra i 18 e i 28 anni compiuti, per progetti di Servizio Civile Nazionale in Italia e all’Estero.

Il progetto intitolato “Matera, capitale della cultura 2019 anche per i disabili”, si legge sul sito dell’Associazione: “Non è cambiare la condizione oggettiva delle persone disabili con cui entriamo in contatto, ma la loro posizione nella società riducendo la solitudine laddove esiste. Intendiamo incoraggiare, entro il 2019, un apporto di proposte, suggerimenti e richieste di collaborazione sia a livello locale che internazionale”.

Il bando si può scaricare dai seguenti link: http://www.unitalsi.info/public/web/documenti/Materacapitaledellaculturaanche_per_disabili.pdf

http://www.unitalsi.info/public/web/documenti/Materacapitaledellaculturaanche_per_disabili.pdf

In occasione della Festa patronale in onore della Madonna della Bruna l’amministrazione comunale ha deciso di posticipare a domenica 3 luglio prossimo, il mercato che si svolge abitualmente ogni sabato nell’area di via Granulari alla zona Paip 2.

La concomitanza della data consueta di svolgimento del mercato, che coincide con quella della festa il 2 luglio, ha imposto il cambiamento della data in via eccezionale.



Nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sala Mandela, l’assessore alle Politiche sociali Marilena Antonicelli ha illustrato alcune novità che riguardano settori di competenza del suo assessorato. “Nessuna proroga per il bando della mensa scolastica – ha esordito l’assessore Antonicelli con riferimento alle recenti polemiche – dal momento che questo meccanismo non fa parte delle consuetudini di questa amministrazione. Le modifiche apportate al bando non sono sostanziali ma relative solo alle modalità di somministrazione del pasto. Dal momento che quest’anno sono state segnalate molte difficoltà da parte dei genitori, abbiamo deciso di cambiare le modalità e dunque di prevedere l’apparecchiamento e lo scodellamento avverranno direttamente in sede, da parte del personale dell’impresa. Il personale Ata delle scuole si occuperà solo della pulizia della aule utilizzate per questo servizio. Il metodo – ha aggiunto – ci consentirà di contare su una filiera più corta. La decisione è stata assunta in collaborazione con la Asm e in condivisione con componenti dell’Osservatorio sulle mensa, ovvero dei genitori dei bambini. Dopo numerosi incontri con i rappresentanti delle classi a tempo prolungato, infatti, si è deciso di procedere in questo senso. In quanto alla riduzione dell’uso della plastica, con il responsabile della Asm, dr. Martemucci – ha precisato inoltre l’assessore – sperimenteremo l’utilizzo per gli studenti della scuola media, a cominciare dall’acqua che verrà erogata direttamente dai rubinetti, con controlli mensili da parte della Asm. In quanto al bando, più in generale, il capitolato è quasi pronto e nei tempi previsti chi è interessato potrà partecipare”. L’assessore Antonicelli ha poi annunciato che anche Matera istituirà la prima Casa-rifugio per donne vittime di violenze di genere e di stalking, anche con figli minori. “Sono orgogliosa di questo passaggio, realizzato grazie all’impegno dello staff e in sinergia con il presidente della Commissione, Rocco Buccico. La delibera regionale, appena pubblicata, assegna fondi per le start up in questo settore. Nell’ipotesi in cui i fondi regionali non fossero disponibili, siamo comunque in grado di far partire questo progetto. Tale servizio verrà collocato in un alloggio di proprietà del Comune e, sarà organizzato per poter ospitare   massimo 10 persone.Tale struttura è a indirizzo secretato   per garantire sicurezza e tutela alle persone per le quali sarà necessario attivare un percorso di protezione. La struttura sarà disponibile per la città di Matera, per la provincia , nonché per l’intera regione. Infine l’assessore ha affrontato il caso di Marzio Muscatiello, disabile materano impossibilitato ad uscire di casa per la presenza di alcune barriere architettoniche. “Mi ero impegnata a risolvere questo caso e, pur in un lasso di tempo un po’ più lungo, ce ne siamo occupati. L’immobile in cui vive è in disponibilità al Comune e pertanto siamo stati in grado con un provvedimento di giunta comunale di progettare le modifiche necessarie che permetteranno al nostro cittadino di eliminare tutti quei vincoli che attualmente riducono il livello della sua qualità di vita”.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 2 di 186

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy. L'adozione di questo controllo, risponde al "Provvedimento del Garante della Privacy dell' 8 Maggio 2014" per la protezione dei dati personali.

EU Cookie Directive Module Information